Ciao amici, sono in terribile ritardo con questa recensione e me ne scuso. Vi racconto come mi sono trovata durante le settimane di trattamento con la Fillerina BioRevitalizing con 3D Collagen di Labo Suisse, che l’azienda mi ha gentilmente fatto provare qualche mese fa. Sarà un post bello pieno di informazioni. Pronti? ;)

Cos’è

Si tratta di un trattamento a effetto riempitivo dermo-cosmetico da fare a casa propria, senza l’aiuto di un esperto. Si compra in Farmacia (le farmacie autorizzate le trovate sul sito Labo) e il prezzo varia da rivenditore a rivenditore. 

Ovviamente ci sono disponibili più dosaggi: Grado 3-Bio, Grado 4-Bio, Grado 5-Bio, a seconda dell’età della pelle. Più alto è il grado, più intensa è l’azione. A me è stato inviato il Grado 3-Bio, adatto a pelli che stanno cominciando a “maturare”.

Cosa contiene

Il packaging, rosa cipria ed estremamente curato, contiene:

  • 14 Dosi da 2ml di Filler in Gel Biorivitalizzante a Effetto Riempitivo
  • 14 Dosi da 2ml di Velo Nutriente Biorivitalizzante
  • 2 Applicatori di Precisione
  • 1 Tubo da 50ml e 1 Spazzola Pre-Fillerina

Come si usa

Partiamo col dire che il segreto per sfruttare questo prodotto al suo massimo è la costanza. Il procedimento non è così immediato, richiede tempo e va fatto con molta dedizione. Si può fare o la mattina o la sera, possibilmente sempre nello stesso momento della giornata, quindi più o meno a 24 ore di distanza.

  1. Primo passaggio: lavare accuratamente il viso con il detergente in tubetto e la spazzolina, insistendo sulle zone dove di solito si accumula più sebo e dove prevedete di andare ad applicare le soluzioni. Asciugare il viso con cura.
  2. Prelevare la dose del gel trasparente con la siringhetta a punta tronca e applicarla con la massima precisione sulle zone in cui è necessario l’intervento del collagene, far passare 10 minuti. 
  3. Picchiettare con le dita senza spalmare il gel (si romperebbero le molecole e l’effetto verrebbe meno) e far passare altri 10 minuti.
  4. Prelevare con l’altra siringhetta la dose del velo nutriente e stenderlo di nuovo con precisione, ma anche in questo caso non bisogna stirare il prodotto ma lasciarlo assorbire picchiettando.

Vi ho fatto una specie di schema di dove stendevo il fluido nello specifico:

Come vedete non su tantissime zone, fortunatamente non ho ancora tanto bisogno di prodotti antiage. ;)

Consigli utili

Alcune cose che ho imparato con l’uso costante di questo prodotto:

  • Per chi non ha grandi zone da riempire le dosi consigliate sul libretto di istruzioni sono troppo alte: non serve mettere più liquido del dovuto, perché farà fatica ad assorbirsi e lascerà tutti briciolini bianchi che poi dovrete togliere. Nel mio caso ho semplicemente proseguito il trattamento più dei 15 giorni consigliati e sono andata avanti un’altra settimana.
  • Se il detergente pre-Fillerina vi avanza a fine trattamento potete comunque usarlo fino ad esaurimento come un normale detergente viso (ho chiesto al servizio clienti per esserne sicura).

Ma funziona?

Vi lascio le foto del prima e dopo 3 settimane di trattamento:

In generale è visibile un miglioramento nelle aree in cui ho applicato il preparato per un mese, la pelle era più tesa
L’area su cui ho visto il miglioramento più netto è stata sicuramente la fronte!
L’area intorno all’occhio ha visto una diminuzione dei segni di espressione
Le labbra erano leggermente più turgide e “gonfie” (brufolo a parte)

Non parlerei di miglioramenti incredibili, anche perché partivo da una base già buona, ma alcuni “segni” si sono appianati piuttosto visibilmente, soprattutto sulla fronte. A voi cosa sembra? 

Spero di esservi stata d’aiuto e soprattutto esaustiva: se avete domande ovviamente non dovete far altro che chiedere. ;)
Al prossimo post!
M