marbet gommina

Vi ho già parlato di Marbet in un altro post in cui vi suggerivo 3 idee creative con 3 diversi prodotti: oggi invece vorrei concentrarmi sulla versatilità della Gommina, uno dei loro prodotti di punta. La Gommina nasce originariamente per farsi in autonomia i calzini antiscivolo (cosa che avete visto fare nel post precedente), ma io mi sono divertita a sfruttarla per altri usi.

Istruzioni generali

La Gommina è semplicissima da usare perché è lattice in una comodissima penna con una punta sottile che permette una decorazione precisa anche nei dettagli. Basta semplicemente scegliere che disegno realizzare e poi lasciarlo asciugare almeno 12 ore: ovviamente più l’area è estesa e spessa, più ci metterà ad asciugare.

E ora veniamo alle mie creazioni!

Maglietta

maglietta personalizzata marbet_1

Ho preso una maglietta di cotone da Primark, mi sono armata di pazienza, righello e matita e prendendo le misure ho creato un’area centrale in cui – a mano libera – ho scritto il nome del blog. Suggerisco di inserire un cartone all’interno della maglietta per avere una superficie più rigida per scrivere con la gommina. Io ho usato quella in glitter argento, che all’inizio è leggermente bianca: niente panico, appena si secca diventa trasparente e restano solo i brillantini, luminosissimi. Ho lasciato asciugare per 24 ore, poi ho attaccato una patch termoadesiva a forma di rossetto: una delle cose più belle che abbia mai visto! Non trovate sia adattissima a me?

ACS_0018

Portabiancheria

portabiancheria gommina marbet

Qualche settimana fa ho deciso di ridare vita al bagno: ho montato un mobile da lavatrice e ho cambiato portabiancheria. Ne volevo uno colorato e con dei disegni adatti al contesto, ma non ne ho trovato neanche uno che mi piacesse. Ho comprato quello più basico che ho trovato (in tono col bagno) e l’ho personalizzato con la Gommina. Glitter oro per il coperchio su cui ho disegnato i simboli del lavaggio, azzurro perlato per la scritta.

Attenzione: la Gommina perlata è molto fluida, per cui tende a colare. Ho messo un sostegno per tenere il coperchio immobile in orizzontale in modo che non si spostasse durante l’asciugatura.

Borsine in lino

borsine in lino marbet

Ne ho fatte cinque o sei per le mie amiche, tutte con delle citazioni scritte a mano: tra tutte la gommina che si è prestata maggiormente è stata senza dubbio quella glitter, perché è fluida e non “sborda” mano a mano che la si usa. Ho giocato su contrasti come oro/argento, oro/nero, nero/argento, e su una ho attaccato anche una patch termoadesiva.

Paralume

paralume_marbet

Questa probabilmente è la soluzione di cui vado più orgogliosa, perché non so neanche come mi sia venuta in mente.  Avevo questa lampada da comodino tutta bianca, un po’ banalotta. Volevo prendermene una nuova, ma poi mi sono detta che sarebbe stata una spesa inutile. Finché non mi è venuta l’illuminazione (….sì, ho fatto la battuta) e ho provato con la gommina dorata: poche decorazioni, semplici e lineari. Aree più piene probabilmente avrebbero comportato il rischio che in fase di asciugatura si deformassero per la forza di gravità, quindi ho optato per linee semplici e stelline stilizzate.

Che ne pensate di modi per usare la Gommina Marbet? Se ve ne vengono in mente altri fatemeli sapere, perché ne ho ancora tantissima e sto pensando a come usarla!
Al prossimo post!
M