Ciao amici! Oggi vi racconto di un acquisto che ho fatto più o meno a fine novembre, in occasione di uno sconto di Sephora: l’astuccio di Benefit a forma di matitone, con 4 minitaglie di correttore. Il Benefit Boing Erase Case. Lo trovate sul sito di Sephora e in negozio a 29,90 €. Dentro troverete quattro piccoli correttori, uno per tipo:

  • Airbrush Concealer
  • Brightening Concealer
  • Hydrating Concealer
  • Industrial Strenght Concealer

Ognuno di questi correttori alla propria funzione specifica, e dentro troverete anche un esaustivo libretto che vi spiega quale prodotto usare a seconda dell’esigenza che avete.

Ho comprato questo astuccio per due ragioni: prima di tutto perché, ovviamente, volevo l’astuccio, che ritengo di una bellezza rara.

In secondo luogo, perché volevo provare i correttori di Benefit, di cui tutti parlano decantandone le lodi. A prezzo pieno, però, secondo me sono proibitivi, soprattutto se vengono provati per la prima volta: onestamente non spenderei 30€ per un correttore che non so se mi piace o meno.

Veniamo a noi:

Airbrush Concealer

Decisamente il mio preferito. Come si vede già dalla foto, ha una consistenza ariosa e piena di bollicine. Immaginate di quasi una specie di mousse setosa, che applicata sul contorno occhi per nascondere i primi segni di espressione agisce praticamente come Photoshop. Questo correttore credo sarebbe l’unico tra i quattro che comprerei in taglia piena. È davvero ottimo, resistente, non si muove durante il giorno anche se si dimentica di fissarlo con la cipria.

Brightening Concealer

Questo è ottimo per diminuire i cerchi scuri intorno agli occhi e per illuminare discretamente l’arcata sopraccigliare. Purtroppo trovo molto scomoda la confezione, che non so se sia uguale nel formato pieno, ma nel caso di questa piccola purtroppo è molto fastidiosa: prelevare il prodotto col dito o con una spugnetta è impossibile, i bordi sono troppo alti. A parte questo, nel complesso il prodotto è veramente molto buono: anche questo resta suo posto tutto il giorno, illumina e non secca.

Industrial strenght Concealer

Pastoso e compatto, questo è il correttore per eccellenza quando si tratta di coprire delle imperfezioni. Copre senza fare effetto mascherone, resta dove lo metti tutto il giorno, senza aver bisogno di essere fissato con chili di cipria (come gli altri) e nonostante la consistenza è pure facile da sfumare. Di sicuro mi sento di promuoverlo, anche se non so se lo comprerei in taglia piena. In passato ho provato altri correttori efficaci che costano un po’ di meno. Senza contare che non ho imperfezioni, quindi sarebbe una spesa eccessiva e non giustificata.

Hydrating Concealer

Tra i quattro, questo era senza dubbio quello che mi incuriosiva di più. È un correttore in stick la cui parte correttiva e colorata è circondata da una sostanza idratante, pensata quindi per chi ha il contorno occhi un po’ secco. Effettivamente l’effetto idratante c’è, ma io non ho questo tipo di problema, quindi su di me lo trovo eccessivamente morbido. A differenza dei suoi compagni, quindi, questo richiede di essere fissato con la cipria, altrimenti tende a muoversi.

Swatch

Diciamo che fare lo swatch di un correttore secondo me è inutile, perché chiaramente ognuno di noi ha una pelle diversa, con colorazioni e sottotoni diversi, però li ho fatti lo stesso per farvi capire le consistenze e la resa (ovviamente non sfumata).

Come potete vedere i colori cambiano e sembrano molto diversi tra loro, pur essendo tutti della tonalità numero due, che è quella media. Tra l’altro, dimenticavo di dirvi che questo set apparentemente esiste anche nella tonalità numero uno, che però sul sito non è mai stata disponibile: non so dirvi se esista in negozio.

Per concludere quindi, questo set è stato sicuramente un ottimo acquisto. Ovviamente non mi sento di dire che lo ricomprerò in futuro, piuttosto valuterò l’acquisto di un singolo correttore tra i quattro che ho provato. Però se mi chiedete se ve lo consiglio, la risposta è sì: se poi beccate uno sconto di Sephora, approfittatene di sicuro, perché Benefit è uno di quei brand che sono sempre scontabili.

Insomma, che ne pensate? Fatemi sapere le vostre opinioni ovviamente se avete domande, non esitate a farmele.

Al prossimo post!
M