lolita kat von d

Tutti ne parlano, tutti lo conoscono: è il famosissimo Lolita, uno dei più famosi Everlasting Liquid Lipstick di Kat Von D. Approdato recentemente da Sephora, questo brand personalmente non mi ha mai colpita un granché, tant’è che l’ho ignorato anche all’annuncio del suo arrivo in Italia. Poi un giorno – sì, il primo giorno in cui era disponibile – sono passata per caso da un Sephora e mi sono detta “entro e guardo”. Boh, non so nemmeno io come sia successo, ma sono uscita con Lolita in mano e 19,90€ in meno nel portafoglio. Penso sia stata colpa del commesso super gay con le stelline finte tatuate sul viso, che avrebbe potuto vendermi anche un frigo al Polo Nord, ma tant’è.

Stiamo parlando di un prodotto che ultimamente va molto di moda: è un rossetto liquido, opaco, a (presunta) lunga durata. Classico pack a cilindro, con spugnetta angolata:

lolita kat von d applicatore

Applicatore a spugnetta

C’è da dire anche che si distingue rispetto a tanti altri rossetti liquidi perché è più stretto e lungo, cosa che a mio modesto parere rende il controllo dell’applicatore un pochino più difficile.

lolita kat von d

Lolita comparato a un rossetto liquido di Deborah Milano

Perché ho scelto Lolita Kat Von D?

Credo sia proprio il mio colore. L’ho comprato senza nemmeno provarlo, e appena applicato si è rivelata un’ottima scelta (da quel punto di vista): assomiglia ad altri colori di LASplash, ma non è uguale a nessuno di loro. lolita kat von d swatch

Come vedete dalla foto comparativa qui sopra, è leggermente più marroncino di Lovestruck, che sapete essere il mio preferito. Forse tra tutti assomiglia più a Nymphea, ma applicato è ancora diverso. Si tratta comunque di un colore estremamente versatile: ho visto decine di recensioni e applicazioni, ma su ognuna risulta diversa, è incredibile. Un caso estremo è Vanity Nerd, su cui sembra tutt’altro colore rispetto a quello che ho provato io. Al contrario di quello che dice lei (ma probabilmente perché abbiamo cromie molto diverse) su di me non fa assolutamente effetto anni ’90, o magari lo fa e non me ne accorgo, ma personalmente è un colore che amo.

lolita kvd swatch

Applicazione e durata

L’applicazione è senz’altro veloce e facile: omogeneo, liscio, non c’è nulla di negativo da dire se non – come accennavo più su – il bastoncino dell’applicatore che mi pare un po’ lungo, ma è una cosa a cui si fa la mano. Il problema vero, nel mio caso, è la durata. Ho letto tanti pareri positivi, ma io purtroppo non mi sento di promuoverlo. Sarà che sono abituata alla durata fenomenale dei rossetti LASplash, ma Lolita per me è stra deludente. Al centro delle labbra il rossetto non resiste neanche a un caffè o a uno snack di metà mattina. L’ho testato allo stremo: lo metto tutte le mattina per andare in ufficio, ma puntualmente a mezzogiorno non c’è più o è a strisce. Per una cena è impensabile indossarlo. 20€ per un rossetto che non dura neanche 2 ore non li trovo giustificabili, credo si paghi più il nome che la qualità.

Quindi insomma, il mio personale bilancio finale è un no. Mi spiace soprattutto per il mio portafoglio, perché con quei soldi avrei potuto comprarmi un altro LASplash e mezzo. -.-

Se l’avete provato e la pensate diversamente fatemelo sapere, sono curiosa.
Al prossimo post!
M

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!