ESPERIMENTI

La vita in casa da soli riserva tante scoperte che magari sembrano super scontate, ma in realtà vi assicuro che non lo sono poi tanto. Oggi condivido con voi alcuni piccoli trucchi che facilitano la vita in casa, ma soprattutto in cucina. Li ho scoperti principalmente da sola, andando a tentativi, ma per un paio ho preso anche ispirazione dal web. :)

Togliere gli odori dal microonde

Una volta ho avuto la brillante idea di scaldare una pasta col formaggio verde: fail. Il microonde ha tenuto l’odore per ore e non voleva andarsene. Ho quindi provato con la classica ciotola di acqua calda: niente. Poi l’illuminazione: ho riprovato con la ciotola, ma mettendoci il limone. Sono bastati due minuti e… voilà, odore sparito. Se sulle pareti restasse la condensa, basta asciugarla con un panno ed è tutto come nuovo.

Togliere gli odori dalla cucina

Qualche anno fa nel mio paese avevano tenuto un mercatino francese. C’era un banchetto di sole spezie, mi sono fermata e ho fatto due chiacchere con la proprietaria: tra le altre cose le ho chiesto a cosa servisse la salvia officinale secca e mi ha detto che è ottima per levare gli odori in casa. Ne ho preso un sacchettino tanto per farla contenta, ma quello che non mi aspettavo era che funzionasse. Officinale o no, basta prendere una foglia di salvia rigorosamente secca e bruciarla. La casa saprà da chiesa e incenso per una mezz’ora, ma poi qualsiasi odore sparirà e l’aria sarà purificata. Se non avete la salvia secca potete prendere quella normale e lasciarla sul termosifone per qualche ora. Bruciatela su una superficie porosa e non liscia, altrimenti la fiamma non terrà. Consiglio la terracotta grezza.

Ridurre gli sprechi da “confezioni famiglia”

Noi poveri single che mangiamo da soli (quasi) tutte le sere abbiamo poche alternative:

  • viviamo di monoporzioni (e ci spenniamo perché costano un botto)
  • usiamo le confezioni giganti formato famiglia ma:
    • ci cibiamo per giorni a fila sempre con la stessa cosa
    • ci rassegniamo all’idea di buttarne metà perché scade o va a male

In realtà ci sarebbero altre soluzioni, tra cui questa che può apparire scontata ma non lo è: compriamo pure le confezioni grandi di passata di pomodoro e risparmiamo qualche euro ma poi congeliamole in comode monoporzioni che tireremo fuori all’occasione. Io uso i vassoietti per fare i cubetti di ghiaccio, ma in silicone così quando è ora di tirarlo fuori e non diventare matta sbattendo il vassoietto di plastica facendo uscire tutto insieme. :P

Potete anche fare cubetti di passata con aggiunte di vario genere: origano, cipolla, soffritto, ecc.

L’eterno problema della cipolla

A proposito di cipolla e soffritto, all’ennesima “zeola” buttata nel cestino perché leggermente marcita o – in alternativa – fiorita, mi sono dovuta ingegnare. Non ne uso tantissima, ma mi rifiuto di usare roba conservata o aromi, quindi ho pensato a come risolvere il problema. Soluzione? Prendo due o tre cipolle sfuse (non il sacchetto intero), le trito subito tutte e le metto in un sacchetto con la zip di quelli dell’Ikea. Congelo il tutto e all’occasione prendo solo la quantità che mi serve. Anche questo magari è un trucchetto che per molti è scontato, ma per me è stata la svolta. :)

Che dite, vi è utile almeno qualche spunto? :D

Spero di sì. Un abbraccio e al prossimo post!
M

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!