Secondo post della rubrica Good intentions di Elisa di Su un filo di eyeliner in collaborazione con queste signorine qui:

Chiara di Claire Louise Oxford – il suo post … ♥
Elisa di Makeup for Breakfast – il suo post … ♥
Valentynzia di Tynzia Makeup – il suo post … ♥

Questa volta il tema è Change your thoughts and you’ll change your world, ovvero “Cambia il tuo modo di pensare e cambierai il mondo”: questo secondo punto prevede di utilizzare qualcosa che proprio no, non ci ispira affatto. Un colore, un accessorio, una tecnica, qualsiasi cosa.

Ci ho pensato molto, e stavolta ero convinta di parlare di qualcosa di inerente al makeup o al mondo della bellezza in generale, ma…

…sulle unghie uso qualsiasi colore e tecnica e non ho nulla di nulla che non abbia già provato/apprezzato.

…per quanto riguarda il makeup ho un blocco psicologico a riguardo: non è che si tratti di “non mi ispira quel prodotto”, quanto di “quanto da culo mi sta quel prodotto”! Ho gli occhi verdi, quindi i toni dell’azzurro/blu che normalmente non mi ispirerebbero, in realtà mi sbattono un sacco e non mi stanno per nulla bene. Ho un sottotono rosato, per cui i rossetti arancioni mi stanno malissimo e mi fanno i denti gialli. Capite cosa intendo? Non cedo a metterli neanche per un tag. XD

…sulla tecnica sono sincera, non mi viene in mente nulla.

Insomma, andando per esclusione, mi sono trovata a pensare: e se facessi qualcosa di pazzo – ma veramente pazzo – e mi sputtanassi in pubblico con 1600 persone mostrando il cambiamento che ho fatto a livello di stile negli ultimi mesi? Buttiamoci dentro un bel po’ di cose e vediamo che ne esce! :D

Ve l’avevo già accennato nel primo post: sono passata dai tacchi alti e brillantini associati al latinoamericano a jeans e stivaloni del ballo country. Io. Che mi ci aggrappavo come poche cose in vita.

Cioè, from this…

latino

…to this:

country

Mica facile, eh? Ho conseguentemente abbassato il livello di sofisticatezza del make-up: meno sfumature sugli occhi, meno trucchi “scenici”, optando – come vedete dalla foto qui sopra – per un look più sobrio con come unico “sfizio” un rossetto scuro.

Ecco, ora che ci penso però mi verrebbe da dire che anche questo ultimo elemento si intona con questo post: il rossetto scuro! Mai portato in vita! Eppure quando ho ricevuto il Red romance della Dark romance di essence è stato amore, porto quasi sempre quello e il suo fratello 914 di Kiko! Mi sono sempre detta: no, io con un rossetto berry starei male, sarei a disagio, non mi piacerei.. E invece posso assicurarvi che sono entusiasta di aver ceduto alla cosa, perché non solo mi ci vedo, ma mi sento anche più gnocca del solito quando lo indosso!

lipstick

A tal proposito vi mostro gli swatch dei rossetti berry che possiedo, che nell’ordine sono:

  1. Wear berries di essence
  2. Red romance, sempre essence, collezione Dark romance
  3. Smart lipstick 914 di Kiko
  4. Cityproof twistable intense lip color di NYC in 031 Gramercy Park Plum
  5. Glossylips di Pupa n°10

rossetti

Ok, direi che ho esaurito gli argomenti, ma per me sono già abbastanza! Sputtanamento concluso, addio! XD

Appuntamento al mese prossimo, e non dimenticate di andare a leggere anche i post delle altre ragazze!

A presto! ♥

Follow on Bloglovin

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!