Post anomalo, mi sa, ma mi piace l’idea, spero piaccia anche a voi. Vi mostro un po’ di foto delle varie nailart che ho fatto durante i mesi estivi! Non sono molte per varie ragioni: prima di tutto perché a me personalmente l’estate non chiama “nailart”. Mi piace cambiare colore spesso (ragione per cui io con la ricostruzione in gel non vado d’accordo) e poi tra mare e piscina le unghie si rovinano più facilmente. In più io venivo da un periodo in cui purtroppo le mie unghie erano veramente rovinate, quindi non potevo tenerle lunghe senza che si rompessero subito!

In ordine temporale partiamo con una nailart tribale che ho un po’ improvvisato basandomi su foto viste qua e là. L’ho iniziata senza sapere dove andare a parare ma il risultato finale mi è piaciuto molto e mi ha fatto guadagnare un sacco di complimenti, compresa la classica scena della commessa al supermercato che ferma la fila per guardarmi le unghie. :P

Poi arriva la mia preferita, che però a onor del vero devo dire essere stata scopiazzata da Pinterest. Ho visto un design simil patchwork di cui mi sono innamorata subito e l’ho un po’ personalizzato a modo mio. Non è uguale, ma ovviamente molto simile. :)

Pochissimi giorni dopo (3 per essere esatti, ero in fase ispirazione) ho tolto il patchwork e mi sono lanciata nella realizzazione di una nailart che ho visto su Facebook di cui però non conosco la fonte. Mi era piaciuta tantissimo e l’ho realizzata pari pari. Peccato solo che mi sia durata un paio di giorni appena, perché ho avuto problemi con lo striping che si è sollevato dopo poche ore.. :/

Dopo aver cambiato così spesso mi è venuta voglia di qualcosa di durevole. Cosa c’è di meglio del classico sfumato di glitter? È senz’altro il mio metodo preferito: le unghie sembrano ricostruite, è facilissimo e solido (dura anche una settimana intera senza nemmeno scalfirsi). Il problema grosso è toglierlo. ^^” Ho optato per una base nude (Kiko n° 143), glitter bianchi in polvere libera e top coat della Hugs & Kisses di essence per un tocco di lilla.

Ultima nailart che ho fatto prima di tagliare le unghie invece è stata questa (scusate la falsa modestia) splendida french manicure. Io amo le unghie lunghe con la french bianca, ma non la faccio mai. Questa è stata improvvisata: semplice lunetta (poco sorridente) e dots viola e fuxia. Anche questa è durata poco, ho dovuto tagliare le unghie per non rischiare di accecare il mio partner di ballo. :P

Et volà, finito.

Qual è la vostra preferita? Sono curiosa di saperlo, quindi fatemelo sapere in un commento! E magari ditemi anche se vi interessa qualche “tutorial” sulla realizzazione di uno dei metodo qui sopra elencati, che mi adopero per farvelo! :*

Un bacino!

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!