È una vita che non posto una nailart, no? Ma proprio tanto, mi sa. °-° Questa nello specifico risale a qualche mese fa e ne ero davvero entusiasta, continuavo a fissarmi le mani stupita dal colpo di genio avuto in fase di realizzazione della stessa. Ok, bando alle ciance, la smetto di tirarmela e vi racconto un pochino come l’ho fatta.

Prima di tutto, questo è il risultato:

Uno sfumato coloratissimo con delle decorazioni a cuore in stile “cartoon” bianche e nere, quindi a contrasto. La particolarità di questa nailart sta nel fatto che non è fatta solo con gli smalti, bensì con l’uso di acrilico e.. eyeliner. Sì. In pratica, durante il periodo di promozione eyeliner da Kiko avevo comprato il Definition Eyeliner entusiasta del pennellino super preciso e facile da usare.

Peccato che il prodotto in sè faccia schifo e – dopo meno di mezz’ora che lo si è messo sugli occhi – si ritira facendo uscire antiestetiche chiazze, il che rende l’eyeliner in sé inutilizzabile. Buttare un prodotto nuovo però mi dava molto fastidio, quindi mi sono messa a pensare: “Per cosa posso usarlo?”. Da lì, l’illuminazione! “Se il top coat non striscia tutto, ci siamo!”. Et voilà.

Cosa serve:

  1. Uno smalto bianco
  2. Tre colori a vostra scelta per lo sfumato
  3. Una spugnetta che poi butterete
  4. Una penna correggismalto o un cotton fioc e acetone
  5. Acrilico bianco
  6. Pennellino
  7. Eyeliner
  8. Top coat

I passaggi sono più o meno nell’ordine in cui ho scritto quello che serve.

  1. Prima di tutto, per far sì che i colori dello sfumato siano vividi e chiari, do due mani di bianco (manco fossi un muratore) sulle unghie e lascio asciugare molto bene.
  2. Quando la base sarà bella secca inizio lo sfumato: prendo i tre smalti che ho scelto e in pratica dipingo la spugnetta con i colori nell’ordine in cui voglio che appaiano sull’unghia. Es: faccio una striscia di verde, poi sotto di rosa, poi di giallo. Il bello della tecnica della spugnetta è che i colori – sovrapponendoli appena – fanno già l’effetto gradient sulla spugna. :) Dopodiché il passaggio è naturale: prima che si secchi lo smalto poggio (attenzione, poggio, non striscio) la spugna sull’unghia e faccio quante passate voglio finché non ottengo il grado di intensità del colore che cerco.
  3. Quando anche lo sfumato sarà asciutto per bene tolgo tutti i residui dalle cuticole. Potete anche farlo dopo, se volete. :)
  4. A questo punto, armata di pennellino e acrilico, disegno i cuoricini bianchi. Il bello dell’acrilico è che se cannate con un po’ d’acqua va via senza danneggiare la base.
  5. Arriva il momento genialata: prendo l’eyeliner e inizio a delineare i particolari neri come preferisco! Lascio asciugare per bene.
  6. Fiumi di top coat.

Che dite, piace? Avete varianti da suggerire? **

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!