Ciao amiche, oggi parliamo del L’Oréal Paris Préférence Lo Sfumato Intenso. Ultimamente se ne vedono in giro, di recensioni su questo sfumato, ma una più o una meno male non fa, anche perché io prima di decidermi a farlo mi sono documentata per giorni su Youtube e blog stranieri.

Le nuances sono 4, anche se io nei posti che ho fatto per cercarlo ne ho sempre visti solo due, ovvero il 2 e il 4.

In breve questa magggica scatolina promette di farsi in casa il fantomatico shatush che normalmente si andrebbe a fare dalla parrucchiera spendendo una cifra non inferiore ai 60€, spendendone solo 9,90€. Io con ‘sto benedetto shatush ci ero fissata, ma fissata proprio: ho iniziato a informarmi per farlo circa l’estate scorsa, ma non mi sono mai decisa per una questione economica. Figuriamoci appena ho visto questo. Dovevo averlo, punto.

Su di me dovete sapere una cosa: io ho un problema con i parrucchieri (al di là dei soldi, s’intende). Li odio. Davvero. Non ne ho mai trovato uno in vita (e ne ho cambiati tanti) che mi facesse quello che dico io, come lo dico io. Indi, ho sviluppato una specie di strana malattia per cui nessuno può toccarmi i capelli tranne moi. No, esagero, ma che non vado a farmi una piega o un taglio serio è una vita. Ho imparato a farmi le pieghe più belle da sola e sono contenta così: indi, se devo fare esperimenti li faccio per conto mio, così almeno se riescono male la colpa è solo mia e non devo picchiare nessuno.

Anyway, torniamo a noi. Un po’ di info:

Reperibilità: Io l’ho trovato in città, in provincia non l’ho ancora visto, ma credo che sia questione di poco tempo prima che arrivi dovunque. L’ho acquistato alla CAD, ma l’ho visto anche in un Beauty Star, ma lo trovate anche su Amazon.

Prezzo: A quanto ho capito oscilla tra i 9,90€ e i 12,90€, ma penso sia sotto i 10€ un po’ dovunque, forse il prezzo si alza nelle profumerie, tipo Marionnaud, che è lo store di lancio del prodotto. [aggiornamento 2015: su Amazon costa 7€!]

Contenuto: (Vedi foto più sotto) Foglietto illustrativo, latte rivelatore (flacone), polvere decolorante (bustina), crema schiarente (tubetto), guanti neri, shampoo trattante alla keratina (flaconcino), spazzola apposita con denti di densità variabile

Ecco quindi il contenuto della scatola:

Come potete vedere io ho preso il n°2, ovvero quello per castane e brune.

Un pomeriggio mi sono messa di buzzo buono, ho preparato il bagno, l’armamentario e ho iniziato. Per la fase di preparazione vi rimando a questo vecchio post, non ci sono tanti accorgimenti diversi da tenere tranne:

  • immancabile la mantellina di plastica e non l’asciugamano, che si rovinerebbe di brutto
  • fatelo in un posto che abbia la finestra, sconsigliatissimo provarci in un bagno che non ce l’abbia, perché l’odore è fortissimo, io mi sono sentita quasi girare la testa per un attimo, non riuscivo a tenere gli occhi aperti da tanto bruciavano.

Una volta detto ciò, seguite le istruzioni del foglio:

C’è scritto tutto, anche i consigli sul punto da cui far partire la sfumatura secondo la lunghezza dei capelli. A questo punto vi dico quello che ho fatto io, ma è bene tenere conto di un paio di cosette, prima di iniziare: siamo tutte diverse ma il prodotto è uno solo, ergo otterremo ognuna un risultato differente, quindi non è detto che quello che ottengo io sia lo stesso per voi. Quindi prendete quello che scrivo con la dovuta cautela! Queste sono le mie caratteristiche:

Lunghezza capelli: Oltre le scapole
Colore di base: Castano scuro con componente rossiccia.
Tipo di capello: Naturalmente mosso, fine.
Densità capelli: Nella media.

Ho iniziato seguendo esattamente le istruzioni del video che trovate a questo link. Considerando la mia lunghezza sono partita con l’applicazione dal mento in giù. Con molta calma ho applicato tre quarti del flacone, ma poi mi sono fermata perché come primo tentativo non volevo esagerare. Per questo prima dicevo che non esiste una regola uguale per tutte, sta a voi regolarvi e capire quanto volete che i capelli si decolorino.

Seguendo sempre le indicazioni, ogni dieci minuti circa controllavo lo stato di schiaritura dei capelli smuovendo un pochino le ciocche. A proposito: io non le ho coperte, ma su youtube ho visto delle ragazze che hanno racchiuso i capelli nella pellicola. :)

Passati 35 minuti (sul foglietto raccomandano di non superare i 45 minuti di posa) ho sciacquato con acqua tiepida la tinta, poi ho passato lo shampoo alla keratina, l’ho lasciato agire un paio di minuti e poi l’ho tolto.

Il colore ottenuto è stato un ramato caldo tono su tono col mio colore precedente: amore a prima vista. Non eccessivo, non arancione, luminosissimo. Vi faccio vedere un po’ di foto fatte in varie circostanze, così capite:

Appena fatto, luce al neon

Un paio di giorni dopo, capelli puliti, flash (meno evidente)

Luce fredda e diretta. Qui è dove si vede meglio il contrasto!

Luce indiretta, di giorno. Anche qui non si vede male!

Stessa luce di due foto sopra, ma come vedete le punte sono sparite, ne ho tagliate un po’!

Questa forse è la più veritiera e recente. (Ignorate la faccia)

Ok, carrellata finita.

Ultima cosa che mi viene da dirvi e che sicuramente vorrete sapere è lo stato dei capelli una volta fatto il trattamento: allora, devo essere sincera e dirvi che ho dovuto tagliare un po’ di punte perché erano danneggiate, ma sempre per essere sincera va detto che in realtà credo che fosse causa dello shatush solo in minima parte, perché erano già rovinate di loro..:)

Se avete domande fatele, io sono a disposizione per qualsiasi cosa!

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!