Guardate bene lo smalto in foto:

Ok, memorizzato? Bravissime.

NON COMPRATELO MAI.

È il male.

Davvero, mai provato top coat peggio di questo. Non lo dico a vanvera, come vedete dalla boccetta ne manca un bel po’, il che significa che l’ho provato bene prima di farvi questa review (risale ad agosto): anzi, prendete nota del fatto che era già nel cestino ma l’ho tirato fuori per fare due foto al volo col cellulare. Non merita neanche le foto belle. .__.

Sarò breve, in fondo da dire c’è poco se non che fa schifo. :D

Intanto memorizzate i dettagli per scantonarlo in negozio: tappo bianco, adesivo. Nome, Quick dry & high shine top coat.

Vi spiego la mia esperienza e lo faccio addirittura per punti, così è più facile leggere:

  • Quick dry una cippa. Ci mette anni ad asciugarsi, e quando lo fa dura pochissimo. Non secca lo smalto sottostante, tant’è che spesso fa quell’effetto “arricciato” fastidiosissimo. E se non fa l’arricciato e state immobili come mummie per ore per farlo asciugare, sappiate che appena prenderete addosso a un cuscino di morbidissime piume vi salterà via la punta dello smalto.
  • Il pennellino è piccolo e sottile, il che rende la stesura difficile e laboriosa. E si sa che quando va steso il top coat bisogna farlo velocemente e con gocce abbondanti: impossibile data la forma dell’applicatore.
  • Aspetto fastidiosissimo, trascina il colore. Asciutto o umido che sia, riesce a fare le solite antiestetiche sbavature che sono la nemesi di qualsiasi nailartist.

Costava – se non erro – intorno ai 3€, quindi non proprio tanto ma neanche poco considerato il rapporto qualità/prezzo. quello di NYC costa 1,99€ ed è fotonico..

Insomma, se lo vedete statene alla larga!

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!