Oggi – sempre in compagnia di Amelia, la mia mascotte xD – parliamo dell’eyeliner di Sante, marca ecobio, che mi è stato inviato con la bloggerbox in edizione limitata offerta da Il Giardino di Arianna.

SANTE Naturkosmetik soddisfa le più alte pretese della cosmetica naturale moderna e delle pelli particolarmente delicate. Le relazioni attente degli effetti e delle materie vegetali, combinate con le cognizioni più nuove della cosmetologia, garantiscono prodotti curativi e protettivi per lungo tempo e che donano giorno per giorno naturalezza. Per principio SANTE non inserisce nessun tipo di sostanza con potenziali allergeni conosciuti. Inoltre ha un occhio di riguardo per la purezza e la tollerabilità delle materie prime utilizzate, perché SANTE Naturkosmetik segue, in particolare, i bisogni di chi ha pelli sensibili o con problematiche legate alle allergie. Sin da oggi la maggior parte dei prodotti SANTE sono corrispondenti ai severi criteri della „Cosmetica naturale controllata“ secondo le direttive del BDIH. Riconoscerete i prodotti certificati con questo contrassegno.

Il prodotto in questione al momento è esaurito sul sito, ma costerebbe 12,60€ per 3 ml di prodotto. L’inci è alquanto verde:

[box] Aqua (Water), Alcohol*, Mica, Glycerin, Sorbitol, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Magnesium Aluminum Silicate, Polyglyceryl -10 Laurate, Xanthan Gum, Silica, Euphrasia Officinalis Leaf Extract*, Aloe Barbadensis Leaf Extract*, Hydrolyzed Silk, Tin Oxide, Parfum (Essential Oils), Limonene, Linalool, [ +/- CI 77499, CI 77491, CI 77891][/box]

Fin qua sembra tutto perfetto (anche se personalmente quasi 13€ per un eyeliner non credo li spenderei, ce ne sono a molto meno), se non fosse che poi il prodotto in sè davvero non vale quello che costa. Vi spiego perchè.

L’applicatore è il solito di feltro che ha gran parte degli eyeliner con boccetta separata: il problema però sta nel fatto che tale applicatore è durissimo, quindi non adatto alle principianti di questo genere di cosmetico. La punta in sè sarebbe la classica, quindi con un po’ di pratica si può tranquillamente ottenere un risultato accettabile, ma non è facile.

Stabilito questo passiamo a ciò che sta nella boccetta: io non sono un’utilizzatrice di makeup bio, quindi non so se la cosa sia normale, ma da quando estraggo il pennellino a quando lo passo sulla palpebra non posso far passare più di un secondo perché si secca subito. Anche a occhio è facile notare come “l’inchiostro” diventi da liquido e lucido a completamente matt sull’applicatore stesso in men che non si dica. È circa lo stesso effetto di quando si seccano le tempere, per spiegarsi.

La stesura diventa difficile e laboriosa, perché va fatta in fretta e in più riprese e – si sa – chi magari alla mattina si trucca in cinque minuti prima di uscire non ha certo il tempo di star lì a dannarsi per ottenere un risultato decente.

Quello che vi dicevo è facilmente riscontrabile nella foto qui sopra: la scritta è disomogenea e imprecisa, questo perché la punta dura rende impossibile fare le curve facilmente e perché l’eyeliner si secca troppo velocemente.

Insomma, ho detto tutto. Sinceramente non mi sento di consigliarvi l’acquisto spontaneo del prodotto, perché non ne vale la pena. Io ormai ce l’ho e lo sfrutto fino a finirlo (manca poco) ma se doveste scegliere state su altre marche. ^^

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!