Un po’ in ritardo, forse, ma mi piaceva l’idea di mostrarvi tutte le nailart che ho realizzato sotto Natale. Alcune le avete già viste, altre invece credo di no (e non so perché non ve le ho mostrate, tra l’altro). Mah.

Sempre con la premessa che non sono una gran nailartist, anzi, ecco quindi i miei “lavori” nell’ordine:

1) Sono partita con questa french chevron col classico abbinamento rosso e oro, con un agrifoglio su anulare e pollice. Ho usato il nastrino adesivo per la forma della tip, lo smaltino col pennello sottile di essence per i contorni oro, degli strass rossi che ho attaccato singolarmente con la colla e il dotter per fare le foglie.

Pur essendo semplicissima mi è piaciuta da morire ed è pure durata parecchio. Mi è dispiaciuto toglierla. :)

2) Il giorno che mi è arrivata la Sugarbox e dentro ho trovato il Sarah di Zoya sembrava un segno del destino. L’ho messo all’istante (è splendido) ma non potevo certo lasciarlo nudo, no? :P

Quindi ho preso smaltini da nailart bianco, nero e oro e ho fatto il semplicissimo design della casacca di Babbo Natale:

3) Terzo design, frosted puddings. Sono durate meno di 24 ore, le ho fatte alla vigilia e le ho tolte la sera di Natale. Non mi piacevano e in più ho fatto l’errore di usare la base peel off per pura prova: un disastro, la mattina seguente erano tutte crepate. Anche no.

4)  Ultima nailart: il salotto natalizio. Giuro che non ho idea da dove sia spuntato, a un certo punto mi è venuto in mente il caminetto acceso con la poltrona rossa e voilà. L’unico problema è che nonostante abbia fatto quella modesta ventina di foto, non ne è venuta bene manco una.

Piacciono? Piaciucchiano? Ditemi. :)

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!