La nailart che vedete in foto non aveva riscosso un gran successo, ricordo, ma a me piaceva da matti. Non solo per l’abbinamento di colori che personalmente trovavo delizioso (son gusti), ma per il modo in cui l’avevo realizzata: una sera mi erano capitati sottomano dei tatuaggi ad acqua, ricordate quelli che ci facevamo quando eravamo piccole? Ecco. Non sapevo neanche di averli e li trovavo abbastanza agghiaccianti, ma prima di buttarli mi è venuta la folgorazione: ma sull’unghia si trasferiranno? Quindi ho provato. :)

Il risultato mi è piaciuto molto ed è pure durato abbastanza: 4 giorni pieni li ha fatti! Come le ho fatte? Semplicissimo.

  1. Ho steso la base di smalto del colore preferito e ho lasciato asciugare bene.
  2. Nel frattempo ho sagomato il tatuaggio per capire che porzione volessi trasferire sull’unghia.
  3. Armata di una spugnetta bagnata ho appoggiato il tatuaggio direttamente sull’unghia e ho premuto con la spugnetta per qualche secondo.
  4. Appena il tatuaggio ha iniziato a scivolare leggermente ho tolto tutto e con una limetta di cartone ho “tagliato” l’eccesso che sporgeva dall’unghia.
  5. Ultimo passaggio, ho coperto tutto con il top coat di essence.

Sulle altre unghie ho fatto un gradient spugnato con gli stessi colori del disegno e ho aggiunto un po’ di glitter. :)

Spero vi sia piaciuta l’idea, io ero contenta della trovata! Alla prossima!

 

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!