I rossetti nude hanno sempre avuto un fascino notevole, ma non ho mai trovato una tonalità che mi stia bene, a dirla tutta. Ho una sorella minore altrettanto fissata con l’argomento: la differenza tra me e lei è che io non mi sono mai applicata realmente per trovare una sfumatura che mi soddisfasse (preferisco andare sui colori scuri), mentre lei ne compra uno a settimana circa. *stima*

Insomma, in tutti i suoi acquisti ne sono rientrati alcuni che non le piacevano. Risultato? Mi piomba in camera, mi afferra il mento e mi schiaffa sulle labbra un etto di rossetto per capire se mi sta bene o no. Ergo, ci ho guadagnato due rossetti nude in breve tempo.

I due rossetti in questione sono il n° 715 Choco cream della linea Nudes di Maybelline e il n° 1 Beige Trench Coat della linea Milano Red di Deborah. (Da segnalare, come vedete scritto, che quest’ultimo contiene il fattore protettivo SPF 15).

Descrizioni ufficiali:

  • Maybelline : COLORI SENSAZIONALI: rosa romantici, rossi passionali, viola intriganti e avvolgenti beige – cioccolato. UNO SCRIGNO PREZIOSO: 4 splendidi astucci che raccontano 4 diverse famiglie colore. NETTARE DI MIELE ultra – cremoso per il massimo del comfort. PIGMENTI PURISSIMI per un colore supremo e luminoso.
  • Deborah: Il nuovo rossetto MILANORED vanta una formula innovativa che dona alle labbra colore intenso, comfort assoluto e idratazione fino a 10 ore*. La sua texture contiene polvere di Rubino, che amplifica il colore, e ne esalta la brillantezza, creando sulle labbra un finish luminoso. Arricchita con un agente “filler” a base di acido ialuronico, lascia le labbra morbide e “rimpolpate”: l’acido ialuronico cattura e trattiene l’acqua, andando a riempire le pieghe superficiali e a restituire alle labbra levigatezza. Completano la formula un complesso a base di cere naturali di Jojoba, Mimosa e Girasole, che svolge un’azione nutriente e garantisce massima scorrevolezza della texture. Delicatamente profumato alla violetta, MILANORED di Deborah Milano è ipoallergenico**. Con SPF15.

 

Il packaging: quello di Deborah è bellissimo. Elegante, satinato e dalla forma particolare! Quello di Maybelline… beh. No ghe semo, si dice qua in veneto: proprio bruttino e molto “vecchio”. Andrebbe rifatto da zero. Senza contare che se cadesse sul pavimento si creperebbe in un fiat.

 

 

Sono molto simili, finish mat, anche se il primo vira più al marroncino, mentre il secondo più sul rosato.

 

Sono entrambi molto chiari, per cui sconsigliati a chi ha la carnagione scura, ma ottimi per un trucco da giorno. Il Deborah l’ho usato anche ieri sera in un look piuttosto forte realizzato con la Bad girl di Sleek: contrasta gli occhi “forti” senza caricare troppo l’insieme.

Due parole su tenuta e texture:

  • Tutti e due molto morbidi appena messi, ma il Deborah dopo un po’ secca e lascia degli antiestetici residui bianchicci sui lati della bocca (anche se a questo si rimedia con un bello scrub labbra e un po’ di attenzione).
  • La tenuta non è proprio il massimo. Vero anche che sono prodotti di grande distribuzione dal costo non elevato (sui 10/12€) e che non si può pretendere chissà cosa. Diciamo che a una cena non resistono, quindi è bene tenerli sempre in borsa. ;)

In definitiva non sono affatto male: se si cerca un rossetto nude a basso prezzo e dalla resa medio/buona vanno più che bene! Diciamo che sono un 3.5/5!

Opinioni super soggettive come al solito!

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai sporadicamente contenuti scaricabili e segnalazioni di eventuali giveaways. Grazie per la fiducia che mi vorrai dare!

Grazie!

Ops, qualcosa non va!